Chi è l’Ape Regina?

Il primo articolo di questo blog voglio dedicarlo a lei: l’ape Regina, a cui mi sono ispirata per creare il nome del blog “Queen Bee“.

Come ben sapete, le api sono una comunità molto affiatata:

“Le api sono insieme e non individui. Fuori dalla comunità non possono vivere.”

La comunità è suddivisa in caste ben differenziate: ape Regina, api Operaie e Fuchi (i maschi).

L’ape Regina è l’unica ape feconda di tutto l’alveare e quindi la madre di tutte le api della colonia.

Lei nasce da un uovo fecondato e depositato nella cella reale, ma ciò che la fà diventare regina è il tipo di nutrimento che le operaie somministrano alla larva: la Pappa Reale.

Pappa reale
Pappa Reale

La Regina si differenzia dalle api operaie per il corpo più lungo (17-20 mm), in quanto ha un addome più sviluppato per la presenza dell’apparato genitale.

Il principale e unico compito delle Regine è depositare le uova fecondate (per la riproduzione delle femmine, operaie e regine) e non fecondate (per la riproduzione dei maschi, i fuchi), per garantire la continuità dell’alveare.

La Regina è una sola, ma quando vi è una sciamatura o una sostituzione della regina, le operaie allevano due o più regine contemporaneamente. Quando le giovani Regine sono pronte a nascere cominciano a emettere uno stridìo detto il canto della Regina, udibile anche all’esterno dell’arnia. Questo ha lo scopo di avvisare le altre Regine vergini pronte ad emergere dalla propria cella reale. La nuova nata può rapidamente raggiungere ed uccidere le Regine rivali quando sono ancora all’interno della loro cella reale.

La prima che nasce (sfarfalla) diventa Regina, poichè uccide le altre. Può accadere che due Regine nascano contemporaneamente, una volta uccise le altre, si affrontano sui favi e solo una vincerà, mentre l’altra muore.

Come avviene l’Accoppiamento?

Un’altra fase molto importante è: l’Accoppiamento.

Ape regina
Accoppiamento

Questo avviene in particolari luoghi detti Punti di Raduno, dove i maschi (detti Fuchi) si radunano anno dopo anno in attesa delle giovani Regine. Ogni ape Regina attira a se un gruppo di maschi e insieme assumono una forma a sfera o a cometa, compiendo delle evoluzioni.

L’ape Regina si accoppia più volte durante lo stesso volo. Il fuco si avvicina alla Regina e si aggrappa con le zappe all’addome. Introduce l’organo genitale velocemente e la Regina con il movimento dell’addome permette agli spermatozi di raggiungere la spermateca.

In questo momento il fuco lascia la presa e oscilla all’indietro. Gi organi genitali si strappano a causa della forte pressione a cui sono sottoposti e cade a terra morendo.

Gli spermatozoi vengono mantenuti vivi della spermateca della Regina anche per alcuni anni. L’ape Regina ogni volta che deposita un uovo decide se fecondarlo o meno. Se viene fecondato nascerà un’ape operaia o un ape Regina. Se, invece, non viene fecondato nascerà un fuco.

Possiamo affermare che tutto l’alveare lavora e vive in funzione della Regina, la quale è l’unica che, grazie al suo operato e alla sua funzione, garantisce la continuità della specie.

Bisogna anche affermare che ogni elemento dell’alveare e strettamente legato all’altro. Nessuno singolarmente sarebbe in grado di sopravvive.

Le api sono una comunità da cui prendere esempio.

Gli uni sono legati agli altri con fedeltà e dedizione.

Non c’è nulla che potrebbe fargli cambiare idea!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...